Una massiccia esplosione è stata segnalata al ponte di Kerch in Crimea



CNN

Un serbatoio di carburante è esploso sabato mattina presto sul ponte più lungo d’Europa che collega la Russia con la regione annessa della Crimea, secondo i media statali russi RIA e le riprese dei social media.

Le immagini del ponte di Kerch pubblicate sui social media mostrano parte della carreggiata del veicolo e il ponte ferroviario che cade nell’acqua sottostante. Le fiamme possono essere viste sparare dalle carrozze del treno sopra.

La petroliera si trovava su un ponte lungo 19 chilometri (11 miglia), strategicamente importante in quanto collega la regione russa di Krasnodar alla penisola di Crimea annessa alla Russia.

Il ponte attraversa lo stretto di Kerch che collega il Mar Nero al Mar d’Azov.

La fonte dell’esplosione non è ancora chiara.

In un’intervista ad agosto, un alto comandante militare ucraino ha affermato che il ponte di Kerch era un obiettivo legittimo.

“Questo è un passo necessario per privare loro (Russia) dell’opportunità di fornire loro (Russia) riserve e rafforzare le loro truppe dal territorio russo”, ha detto il maggiore generale Dmytro Marchenko a RBC-Ucraina in un’intervista.

“Sono in corso i vigili del fuoco”, ha affermato in un post su Telegram un consigliere di Oleg Kryunchkov, capo dell’amministrazione russa nella Crimea occupata, aggiungendo che “gli archi delle navi non sono stati danneggiati”.

Il Ponte di Kerch Può gestire 40.000 auto al giorno e spostare 14 milioni di passeggeri e 13 milioni di tonnellate di merci all’anno, ha riferito l’agenzia di stampa statale RIA Novosti quando il ponte è stato aperto nel 2018.

Dopo l’apertura del ponte, gli Stati Uniti hanno condannato la sua costruzione come illegale.

“La costruzione del ponte della Russia ricorda la volontà della Russia di violare il diritto internazionale”, ha affermato il Dipartimento di Stato americano in una nota.

“Questo ponte non solo conferma il sequestro illegale e l’occupazione della Crimea da parte della Russia, ma impedisce anche la navigazione limitando il numero di navi che possono attraversare lo stretto di Kerch, l’unico modo per raggiungere il confine marittimo dell’Ucraina. Azov”.

Questa è una storia in crescita. Altro da seguire.

READ  L'entusiasmo del GOP si è scontrato con l'opposizione democratica, sfidando le aspettative di medio termine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.