Musk è “qualcuno abbastanza stupido” da succedergli come CEO di Twitter

20 dicembre (Reuters) – Il miliardario Elon Musk ha dichiarato martedì che si dimetterà dalla carica di amministratore delegato di Twitter Inc dopo aver trovato un sostituto, ma continuerà a dirigere alcune divisioni chiave della piattaforma di social media.

“Presto mi dimetterò da CEO se trovo qualcuno abbastanza stupido da accettare il lavoro! Dopodiché, gestirò i team software e server”, ha scritto Musk su Twitter.

L’acquisizione di Twitter da $ 44 miliardi da parte di Musk in ottobre è stata contrassegnata da confusione e polemiche, con alcuni investitori che si chiedevano se fosse troppo distratto per gestire correttamente il suo produttore di auto elettriche, Tesla Inc. (TSLA.O)In cui è personalmente coinvolto nella produzione e nell’ingegneria.

Questa è la prima volta da quando gli utenti di Twitter Musk ha indicato che si dimetterà da leader della piattaforma di social media Votato Il miliardario dovrebbe dimettersi con un referendum lanciato domenica sera.

Al referendum il 57,5% di circa 17,5 milioni di persone ha votato “sì”. Musk aveva detto domenica che avrebbe rispettato la decisione. Non ha dato un lasso di tempo per quando si sarebbe dimesso e non ha nominato un successore.

I risultati del sondaggio hanno coronato una settimana vorticosa che includeva modifiche alla politica sulla privacy di Twitter e la sospensione e riattivazione degli account dei giornalisti, suscitando la condanna di testate giornalistiche, gruppi di difesa e autorità di tutta Europa.

Le richieste di Wall Street a Musk di dimettersi sono in crescita da settimane e recentemente anche i tori di Tesla hanno messo in dubbio la sua attenzione sulla piattaforma dei social media e su come potrebbe distrarlo dalla gestione del produttore di veicoli elettrici.

READ  Amazon interrompe le assunzioni per i dipendenti aziendali

Musk ha detto che ha troppo da fare e sta cercando un CEO di Twitter. Ha detto domenica, tuttavia, che non c’era un successore e che “nessuno vuole il lavoro che può effettivamente mantenere in vita Twitter”.

Reportage di Ann Maria Shibu e Juby Babu a Bangalore; Montaggio di Sandra Maler, Ann Marie Rowntree e

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.