Mar-a-Lago chiede alla Corte d’Appello di revocare il Master Speciale

Dipartimento di Giustizia ha chiesto una corte d’appello federale Un giudice della Florida ha annullato l’ordine di un giudice della Florida che nominava un maestro speciale per esaminare i documenti sequestrati dalla casa e dal club di Donald Trump, sostenendo che l’ex presidente non aveva il diritto di conservare gli oggetti sequestrati dopo aver lasciato l’incarico e che non c’era alcuna base legale per un revisione esterna.

Quando i pubblici ministeri Le aree avevano già presentato ricorso Il giudice del tribunale distrettuale degli Stati Uniti Eileen M. La nomina principale speciale di Cannon ha impugnato l’ordinanza della corte intera venerdì. Se la Corte d’Appello degli Stati Uniti per l’11° Circuito si schierasse con il governo, la revisione del master speciale verrebbe interrotta e agli investigatori criminali sarebbe nuovamente consentito l’accesso a migliaia di documenti declassificati sequestrati dagli agenti dell’FBI a Mar-a-Lago ad agosto.

Il governo ha affermato nel suo appello che i documenti sono fondamentali per le indagini penali sulla cattiva gestione di documenti non classificati, il blocco e la distruzione dei documenti del governo e possono aiutare a condurre interviste ai testimoni e corroborare le prove.

Maestri speciali e documenti Mar-a-Lago di Trump: cosa devi sapere

“In breve, i record non classificati archiviati insieme ai record recanti identificatori di classificazione identificano chi è responsabile della conservazione non autorizzata di questi record, i periodi rilevanti in cui i record sono stati creati o consultati e chi vi ha avuto accesso o li ha visualizzati”, afferma il deposito.

La corte d’appello di Atlanta ha concesso agli avvocati di Trump fino al 10 novembre per presentare la loro risposta. Come parte del loro ricorso, gli avvocati del Dipartimento di Giustizia hanno aggiornato il numero di documenti prelevati da Mar-a-Lago, che in precedenza si diceva fosse 11.000, ma ora è di 13.000.

READ  Lo studio rivela differenze significative nel cervello degli esseri umani moderni e dei Neanderthal

Gli avvocati di Trump hanno cercato un esperto esterno due settimane dopo per determinare se i materiali sequestrati, inclusi 103 documenti riservati, fossero protetti da privilegio avvocato-cliente o esecutivo.

Un ex membro dello staff della Casa Bianca ha testimoniato che Trump gli aveva detto di spostare le scatole

Gli avvocati hanno sostenuto L’archivio di 53 pagine di venerdì Il giudice federale di Brooklyn Raymond J. Trump non ha il diritto di far valere nessuno dei due tipi di privilegio sui documenti del governo, rendendo superflua la revisione di Thierry.

Cannon ha prima ordinato al comandante speciale di rivedere il materiale classificato e non classificato e ha impedito al Dipartimento di Giustizia di utilizzare uno qualsiasi dei documenti nelle sue indagini penali fino a quando tale revisione non fosse stata completata. Una giuria della Corte d’Appello degli Stati Uniti per l’11° Circuito ha ribaltato parte di quella decisione, che ha rimosso materiale classificato dalla revisione di Deary e ha consentito agli investigatori di utilizzare immediatamente quei documenti.

Giovedì, La Suprema Corte ha rifiutato Una petizione degli avvocati di Trump per riconsiderare parte della sentenza della corte d’appello per motivi tecnici e brevi.

Cannon ha detto che Deary ha tempo fino a dicembre per rivedere i documenti non classificati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.