Le scene del disastro aumentano la posta in gioco per i negoziati sul fiume Colorado

Commento

LAS VEGAS — I gestori dell’acqua responsabili della spartizione dell’offerta in diminuzione del fiume Colorado dipingono un ritratto desolante. Un fiume in crisiHa avvertito che le fattorie e le città in Occidente potrebbero affrontare carenze senza precedenti e che le vecchie regole che regolano la condivisione dell’acqua devono essere cambiate.

Funzionari statali e federali affermano che anni di consumo eccessivo si scontrano con fatti crudi Cambiamento climaticoSpingere i bacini idrici del fiume Colorado a livelli pericolosamente bassi potrebbe presto impedire alle principali dighe del fiume di fornire acqua a milioni di persone nel sud-ovest.

I funzionari temono il “giorno del giudizio totale” per il fiume Colorado colpito dalla siccità

Il governo federale ha lanciato un appello a sette stati occidentali che dipendono dall’acqua del fiume Colorado Ridurre l’utilizzo Da 2 a 4 milioni di piedi acri – circa un terzo del flusso medio annuo del fiume – per cercare di evitare conseguenze così disastrose. Ma finora gli stati hanno fallito Raggiungere un accordo volontario E come farlo, il Ministero dell’Interno potrebbe imporre tagli unilaterali nei prossimi mesi.

“Senza un’azione immediata e decisiva, le elevazioni di Lake Powell e Meade potrebbero costringere il sistema a cessare le operazioni”, ha detto venerdì Tommy Beaudreau, vice segretario degli interni, a una conferenza dei funzionari del fiume Colorado. “Questa è una situazione intollerabile e non permetteremo che accada”.

Molti funzionari statali dell’acqua temono che il tempo stia già per scadere.

Ted Cook, direttore generale del Central Arizona Project, che fornisce l’acqua del fiume Colorado all’Arizona centrale, ha affermato che esiste una “reale possibilità di un efficace stagno morto” entro i prossimi due anni. Ciò significa che le dighe di Glen Canyon e Hoover, che hanno creato bacini idrici nel lago Powell e nel lago Mead, potrebbero abbassare il livello dell’acqua a sufficienza per diventare una barriera alla fornitura di acqua alle città e alle fattorie in Arizona, California e Messico.

READ  La compagnia aerea della Marina annuncia la "sospensione di sicurezza" per rivedere la gestione del rischio e la formazione dopo molteplici incidenti

“Per alcune parti dell’anno potremmo non essere in grado di far entrare l’acqua nelle due dighe nei serbatoi più grandi”, ha detto Cook. “È alla nostra porta.”

L’occasionale cappello da cowboy è visibile nella folla solo in piedi all’interno del Caesars Palace, una crisi che incombe sull’incontro annuale dei funzionari dell’acqua. Gli organizzatori hanno affermato che è stata la prima volta che la conferenza è andata esaurita e la minaccia di una massiccia carenza incombe mentre i gestori statali dell’acqua, le tribù e il governo federale si incontrano per capire come ridurne l’uso a un ritmo senza precedenti.

“Sento la tensione e l’incertezza in questa stanza e nel bacino”, ha detto Kamil Kalimlim Dudan, commissario del Bureau of Rescue.

Il fiume Colorado è in crisi e peggiora di giorno in giorno

I negoziati alla fine dovrebbero ridursi a quelli nelle aree urbane in rapida crescita rispetto a quelli nelle comunità agricole che producono verdure invernali. Nel complesso mondo dei diritti sull’acqua, le fattorie hanno spesso la priorità sulle città perché hanno un uso a lungo termine dell’acqua del fiume. A differenza dei negoziati passati, i gestori dell’acqua ora si aspettano che i tagli riguardino anche gli utenti più anziani.

Gli stati del bacino del fiume Colorado superiore – Colorado, New Mexico, Utah e Wyoming – sono difficili da dire quanto possono tagliare perché dipendono meno dalle allocazioni dei bacini idrici e più dai flussi fluviali variabili. Anche gli stati del bacino inferiore della California, dell’Arizona e del Nevada utilizzano la maggior parte dell’acqua.

“Nel bacino superiore, prendiamo l’80% e Madre Natura ce ne dà il 30″, ha detto Gene Shawcroft, presidente della Colorado River Commission dello Utah.”Queste sono alcune delle sfide con cui lottiamo”.

Il governo federale aveva fissato una scadenza di agosto per gli Stati per raggiungere un accordo volontario sui tagli, ma tale scadenza è scaduta senza un accordo. Alcuni funzionari statali qui incolpano l’amministrazione Biden. Hanno detto che la fretta per un accordo è svanita quando quest’estate è diventato chiaro che il governo federale non era disposto a imporre tagli unilaterali.

READ  Circa 50.000 persone sono state colpite dalle inondazioni di Sydney intorno alla città più grande dell'Australia

Ora l’amministrazione Biden ha lanciato una nuova revisione ambientale per esaminare la distribuzione del fiume Colorado in condizioni di bassa marea. I gestori dell’acqua sperano di avere più chiarezza su ciò che gli stati possono fornire entro la fine di gennaio. In estate, il governo federale dovrebbe definire il suo potere di imporre tagli unilaterali.

“Purtroppo, è un anno più tardi di quanto avevamo bisogno”, ha detto Cook in un’intervista.

In tutto l’Occidente, la siccità ha già portato a numeri record Pozzi asciutti in CaliforniaGrandi tratti di terreno agricolo sono costretti a maggese ei proprietari terrieri devono controllarne le dimensioni Innaffia i loro prati. Questa settimana, un importante fornitore di acqua nel sud della California È stata dichiarata un’emergenza siccità regionale Ha inoltre invitato le regioni che dipendono dall’acqua del fiume Colorado a ridurre le loro importazioni.

Ci sono stati problemi nel fiume per molti anni. Per la maggior parte degli ultimi due decenni Grave siccità Per secoli nella regione, gli stati del bacino del fiume Colorado hanno prelevato dal fiume più acqua di quanta ne producesse, prosciugando i bacini idrici che fungono da cuscinetto durante i periodi difficili. Il flusso medio annuo del fiume durante quel periodo è stato di 13,4 milioni di piedi acri – con gli utenti che tirano una media di 15 milioni di piedi acri all’anno, ha affermato James Prairie, capo del gruppo di ricerca e modellazione del Bureau of Reclamation.

Nel 1999, i due bacini idrici più grandi della nazione, il lago Mead e il lago Powell, contenevano 47,6 milioni di acri-piedi d’acqua. Questo è in calo di circa 13,1 milioni di piedi acri, ovvero il 26 percento della loro capacità. Un piede acro è sufficiente per coprire un acro di terra con 326.000 galloni o un piede d’acqua.

READ  Inondazioni a Seoul: almeno 8 morti mentre piogge record inondano edifici e automobili nella capitale sudcoreana

“Tesoro dove sono i corpi”: una caccia mentre il lago Mead si restringe

A luglio, i funzionari federali hanno previsto che il livello dell’acqua del lago Powell sarebbe sceso al punto in cui l’impianto idroelettrico all’interno della diga del Glen Canyon non avrebbe più potuto generare elettricità, rendendo impossibile la fornitura. Acqua su cui fanno affidamento gli stati del sud-ovest. I gestori dell’acqua affermano che un simile “pozzo di morte” è possibile sul lago Mead entro due anni.

“Questi serbatoi ci hanno servito per 23 anni, ma ora li stiamo spingendo al limite”, ha detto Prairie.

Conseguenze del cambiamento climatico – a Ovest caldo e seccoDa dove il pavimento assorbe la maggior parte del deflusso Neve di montagna Prima di raggiungere i bacini idrici, il passato non è una guida utile per il futuro del fiume. Anni ancora più nevosi ora vedono meno deflusso, ha detto.

“Le prestazioni di quella corsa sono fondamentali per essere vigili e, francamente, spaventati”, ha detto.

I gestori dell’acqua affermano che la maggior parte dei tagli ricadrà negli stati meridionali, tra cui l’Arizona e la California, dove vaste aree agricole utilizzano gran parte dell’offerta disponibile. Gli stati, che ricevono acqua attraverso il lago Mead e la diga di Hoover, affrontano il rischio maggiore se i bacini idrici scendono a livelli pericolosi, ha affermato John Entzminger, direttore generale della Southern Nevada Water Authority.

“Se non riesci a far passare l’acqua attraverso la diga di Hoover, questo è un approvvigionamento idrico per 25 milioni di americani”, ha detto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.