La Corte Suprema afferma che il piano di condono del prestito studentesco di Biden è ora bloccato, programmando le discussioni per febbraio



Cnn

La Corte Suprema ha dichiarato giovedì che il piano di condono del prestito studentesco del presidente Joe Biden sarebbe stato bloccato per ora, ma i giudici hanno accettato di ascoltare le argomentazioni orali nel caso a febbraio, con una decisione attesa entro giugno.

Il piano di Biden fornirebbe fino a $ 20.000 in agevolazioni sui prestiti a milioni di mutuatari qualificati, ma ha dovuto affrontare sfide legali da quando è stato annunciato.

Circa due settimane fa, l’amministrazione Biden ha iniziato a notificare le persone approvate per la riduzione del prestito studentesco federale. Circa 26 milioni di persone avevano già presentato domanda quando il programma è stato chiuso. Nessun prestito è stato finora annullato.

In un caso della Corte Suprema, un tribunale distrettuale ha respinto un ricorso presentato da un gruppo di Stati, affermando di non poter dimostrare il pregiudizio legale necessario per presentare il ricorso. A novembre, l’8a corte d’appello del circuito degli Stati Uniti ha ribaltato e bloccato il piano.

L ‘”ingiunzione fuorviante” della corte d’appello federale, ha detto alla Corte Suprema il procuratore generale Elizabeth Preloger, “ha lasciato milioni di mutuatari economicamente vulnerabili incerti sull’entità del loro debito e incapaci di prendere decisioni finanziarie con una comprensione accurata dei loro futuri obblighi di rimborso”.

Ha detto che Biden ha agito per affrontare il danno finanziario della pandemia e “facilitare la transizione al rimborso” offrendo uno sgravio mirato del prestito ad alcuni mutuatari di prestiti studenteschi federali colpiti dalla pandemia.

Questo schema è progettato per aiutare i mutuatari. Il programma può fornire una riduzione del debito del prestito studentesco fino a $ 10.000 ai mutuatari idonei che guadagnano meno di $ 125.000 ($ 250.000 per una famiglia) quando inizia la cancellazione del prestito.

Inoltre, i mutuatari che ricevono un Pell Grant possono ricevere fino a $ 20.000 in sollievo.

Con l’inizio della pandemia di Covid-19, il dipartimento dell’istruzione ha sospeso i pagamenti dei prestiti agli studenti e gli interessi maturati per aiutare coloro che hanno difficoltà finanziarie. Tali pagamenti avrebbero dovuto riprendere a gennaio, ma la scorsa settimana l’amministrazione Biden ha emesso una proroga a causa del fatto che il suo piano di remissione del debito – annunciato ad agosto – è stato oggetto di molteplici attacchi legali.

In attesa, la moratoria sui pagamenti durerà 60 giorni dopo la risoluzione del caso sul programma di condono del prestito. Se il regime non viene attuato e i casi non vengono risolti entro il 30 giugno, il pagamento verrà effettuato dopo 60 giorni, ha affermato il governo.

L’autorità è sotto l’Higher Education Relief Opportunities for Students Act del 2003, o HEROES Act, ha affermato l’amministrazione. Ha affermato che la legge esenta il governo dai requisiti procedurali applicabili, inclusa la creazione di una regola di avviso e commento.

Un gruppo di stati guidati dal Nebraska ha contestato la politica di Biden, sostenendo che viola il Separation of Powers and Administrative Procedure Act, una legge federale che regola il processo attraverso il quale le agenzie federali emanano regolamenti.

Nei documenti del tribunale per gli stati, gli avvocati di Nebraska, Missouri, Arkansas, Iowa, Kansas e South Carolina hanno detto ai giudici che il programma dovrebbe essere sospeso, soprattutto da quando l’amministrazione Biden ha annunciato un’estensione del congelamento delle tasse fino al 2023.

Il procuratore generale del Nebraska Douglas J. Peterson ha detto ai giudici che il piano di riduzione del debito di Biden era “un tentativo illegale di spazzare via più di $ 400 miliardi dei $ 1,6 trilioni di prestiti studenteschi federali ed eliminare i saldi in sospeso di 20 milioni dei 43 milioni di mutuatari”.

Mercoledì sera, in una sfida separata, la Corte d’Appello del 5° Circuito degli Stati Uniti ha rifiutato di revocare una sospensione che bloccava il piano di un giudice del tribunale distrettuale.

Quella sfida è posta da due mutuatari privati, Myra Brown e Alexander Taylor. Non erano ammissibili per la piena cancellazione del debito e gli è stata negata l’opportunità di commentare la decisione del Segretario dell’Istruzione di concedere ad alcuni una riduzione del debito del prestito studentesco mirato.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori dettagli.

READ  Punteggio Phillies vs. Braves: Bryce Harper e Aaron Nola guidano i campioni in carica alla vittoria in gara 3 NLDS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.