Il giudice consente al PGA Tour di escludere i golfisti LIV dai playoff della FedEx Cup 2022

Martedì un giudice federale ha negato un’ingiunzione temporanea che consentisse al PGA Tour di bloccare l’accesso ai playoff della FedEx Cup 2022 dopo che tre giocatori di golf LIV sostenuti dall’Arabia Saudita hanno intentato una causa sperando di competere nel torneo post-stagionale. Dalore Gooch, Matt Jones e Hudson Swafford non giocheranno in tutti e tre i tornei dopo che il giudice del tribunale distrettuale degli Stati Uniti Beth Lapson Freeman ha concesso al PGA Tour una mozione di rigetto.

“Sembra alla corte che i contratti LIV, negoziati dai giocatori ed eseguiti tra le parti, fossero basati sui calcoli dei giocatori su ciò che sarebbe rimasto ai giocatori e sull’importo che i giocatori avrebbero dovuto incassare per coprire tali perdite “, ha affermato il giudice Freeman nella sua sentenza. [the PGA Tour] Quelle perdite erano ben note ai giocatori dell’epoca e furono chiaramente monetizzate”.

Citando l’incapacità dei giocatori di golf LIV di dimostrare un danno irreparabile nel loro caso, il giudice Freeman ha aggiunto: “Sembra fuori dubbio che guadagneranno più di quanto hanno guadagnato e potrebbero ragionevolmente aspettarsi. Tempo sotto il PGA”.

La decisione in un’aula di tribunale nel distretto settentrionale della California regala al PGA Tour la sua prima netta vittoria sul LIV Golf. La sentenza arriva due giorni prima dell’inizio dei playoff della FedEx Cup al St. Jude Championship 2022.

Cooch (n. 20), Jones (n. 65) e Swafford (n. 67) non possono capitalizzare le rispettive posizioni nella classifica della FedEx Cup; Tutti sono sulla pista interna per qualificarsi non solo per l’evento di questa settimana a Memphis, ma anche per i primi 70 nel Campionato BMW della prossima settimana. Gooch era in una posizione di forza per finire tra i primi 30, il che lo avrebbe legato al Tour Championship esente ai Masters, US Open e The Open del prossimo anno.

READ  40 La migliore sigari vaniglia del 2022 - Non acquistare una sigari vaniglia finché non leggi QUESTO!

“Con le notizie di oggi, i nostri giocatori, fan e partner possono concentrarsi su ciò che conta davvero nelle prossime tre settimane: i migliori giocatori del mondo che gareggeranno nei playoff della FedExCup”, ha dichiarato il commissario del PGA Tour Jay Monahan in una nota.

Un gruppo di 10 giocatori di golf LIV, tra cui Phil Mickelson e Bryson DeChambeau – inizialmente 11 fino a quando Carlos Ortiz non ha rimosso il suo nome dal procedimento – ha presentato una mozione di sfiducia alla corte federale la scorsa settimana sperando di poter giocare di nuovo nel PGA Tour . Il PGA Tour ha insistito sul fatto che i golfisti avessero preso la decisione consapevole di lasciare la propria iscrizione quando hanno scelto di giocare per LIV. Pertanto, quei golfisti non sono idonei a partecipare a futuri eventi del PGA Tour.

Il giudice Freeman ha acconsentito, citando la posizione del PGA Tour secondo cui i golfisti conoscevano le conseguenze della loro decisione di giocare a golf LIV.

“Sapendo benissimo che avrebbero violato i regolamenti del Tour e sarebbero stati sospesi per averlo fatto, i querelanti si sono uniti alla lega di golf in competizione LIV Golf, che ha pagato loro centinaia di milioni di dollari in denaro garantito fornito dal fondo sovrano dell’Arabia Saudita per le loro violazioni”, il PGA Tour ha detto nella sua mozione. “[Temporary restraining order] I querelanti si stanno ora avvicinando al tribunale per chiedere un’ingiunzione obbligatoria contro l’ingresso del Tour nei playoff della FedEx Cup di fine stagione, il che danneggerebbe tutti i membri del Tour che seguono le regole. Le leggi dell’Antitrust non consentono ai querelanti di avere la loro torta e mangiarla”.

READ  40 La migliore multimetro del 2022 - Non acquistare una multimetro finché non leggi QUESTO!

Sebbene il PGA Tour abbia vinto la sentenza, la battaglia legale tra le leghe dovrebbe continuare poiché l’ampio caso antitrust deve ancora essere deciso. La saga legale è iniziata il 9 giugno, quando il PGA Tour ha sospeso i membri che hanno partecipato all’evento LIV Golf a Londra. Alcuni hanno scelto di dimettersi dalla loro iscrizione al PGA Tour, mentre altri miravano a lottare per la loro capacità di giocare in entrambi i campionati.

“Hanno preso una decisione commerciale per ottenere i soldi”, ha detto l’avvocato del PGA Tour Elliott Peters. “Negli ultimi due mesi, hanno fatto più soldi con il PGA Tour di quanti ne abbiano mai fatti. Sono già pagati per compensare le lamentele qui”.

I membri del LIV Golf rivolgeranno ora la loro attenzione a Boston per il prossimo evento della lega, in programma dal 2 al 4 settembre.

I golfisti LIV non potranno partecipare ai playoff della FedEx Cup dopo la sentenza del tribunale di martedì. Rick Gehman, Kyle Porter e Sia Nejad analizzano tutto. Segui First Cut On e ascolta Podcast di Apple E Spotify.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.