I conservatori minacciano di tagliare il sostegno cruciale di McCarthy ore prima del voto del presidente

“Perché non abbiamo ricevuto il pacchetto di regole proposto da McCarthy almeno 72 ore prima?” Costola. Dan Bishop (RN.C.), un membro dell’Independence Caucus, ha twittato.

La selezione di un relatore è di solito un momento simbolico, con il voto che viene deciso con mesi di anticipo. Ma in assenza di un’improvvisa inversione di tendenza tra i suoi avversari, l’offerta di McCarthy per la Cavalleria potrebbe innescare una resa dei conti storicamente rara, segnalando che potrebbe andare oltre una votazione per la seconda volta dalla Guerra Civile. Molti repubblicani, infatti, stanno cercando di ottenere voti che durino diversi giorni, poiché gli alleati di McCarthy si sono impegnati a votare solo per lui e cinque conservatori si sono impegnati a opporsi a lui, senza lasciare un chiaro candidato alternativo.

Lunedì il conservatore Club for Growth ha emesso un avviso di frusta per il voto dell’oratore, esortandolo a non votare contro McCarthy – senza apparentemente nominarlo – a meno che non accetti varie disposizioni da parte di alcuni dei suoi oppositori, molti dei quali sono membri. dell’House Freedom Caucus.

Tra le richieste di quei legislatori c’era quella di consentire a qualsiasi membro di forzare un voto alla Camera per mettere sotto accusa il Presidente. Il Club for Growth ha fatto eco agli appelli di quei membri per vietare i finanziamenti alla leadership del Congresso, un gruppo di campagna strettamente allineato con McCarthy, “che spende denaro o concede sovvenzioni a qualsiasi super PAC … Il gruppo ha anche contestato il fatto che i “veri conservatori” siano non rappresentato nella dirigenza”.

Lunedì sera McCarthy ha convocato una sessione strategica con dozzine di suoi sostenitori. Rappresentante Jim Giordano (R-Ohio) è stato caratterizzato come un incontro volto ad aiutare i repubblicani della California prima del voto di martedì. Uno degli avversari più incisivi di McCarthy, Rep. Matteo Gates (R-Fla.) è stato anche visto entrare nell’ufficio di McCarthy con Rep. Scott Perry (R-Pa.), presidente della House Freedom Caucus e Rep. Lauren Bobert (R-Colo.), nessuno dei due si è impegnato a votare per il relatore californiano.

READ  La Turchia afferma che venerdì firmerà un accordo per riaprire i porti ucraini

McCarthy lavora fuori dall’ufficio del relatore lunedì, una tradizione solitamente conferita al relatore eletto. Se fallisce, dovrà lasciare il prestigioso incarico.

I repubblicani hanno avuto una lunga giornata in preparazione per martedì. Rappresentante Kelly Amstrong (RN.D.), alleato di McCarthy, ha predetto che i repubblicani sarebbero andati “per tutto il tempo necessario”. Ma ha detto che il primo voto fornirà alcune prime indicazioni su come sarà la giornata.

“Il modo in cui funzionano le lettere, lo sai molto velocemente al primo scrutinio. E poi capiamo come funziona”, ha detto Armstrong, riferendosi al processo alfabetico di invitare i membri a votare.

Nel frattempo, Rep. Andy Picks (R-Ariz.), I detrattori di McCarthy stanno basando la loro frustrazione sul sostegno, descrivendo la California come “in modalità di contrattazione totale”, ma non crede che McCarthy “arriverà mai a 218 voti”.

Altri hanno fatto commenti più criptici: “Alcune persone che fanno una campagna contro la palude, di fronte a sfide (di vario grado) si seccano rapidamente in quella palude…” ha twittato. ChipRoy (R-Texas) lunedì.

Ma mentre gli avversari di McCarthy assumono una posizione più dura, alcuni dei suoi sostenitori stanno ravvivando le proprie minacce.

McCarthy Associate Rep. Don Bacone (R-Neb.) ha detto lunedì che il suo precedente avvertimento – che se i conservatori attaccano McCarthy, i repubblicani moderati uniranno le forze con i democratici per eleggere un oratore centrista del GOP – rimane sul tavolo.

“Se non abbiamo alcuni dei 218 membri di cui abbiamo bisogno per governare, troveremo altri modi per ottenere i 218”, ha scritto Bacon in un editoriale sul Daily Caller.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.