Gli scienziati simulano il wormhole “baby” senza distorcere lo spazio e il tempo | Spazio

È un punto fermo della fantascienza, è minuscolo e non si trova nello spazio fisico, ma i ricercatori affermano che, in teoria, ha creato un wormhole.

I ricercatori hanno riferito di aver simulato due minuscoli buchi neri su un computer quantistico e di aver inviato un messaggio tra di loro attraverso un tunnel attraverso lo spazio-tempo.

Sulla base delle informazioni quantistiche teletrasportate, hanno riferito che è apparso un wormhole attraversabile, ma nell’esperimento non è stata fisicamente creata alcuna distorsione dello spazio e del tempo, secondo lo studio pubblicato mercoledì sulla rivista Nature.

Un wormhole, una rottura nello spazio e nel tempo, è pensato come un ponte tra due regioni distanti dell’universo. Gli scienziati li chiamano ponti Einstein-Rosen, dal nome di due fisici, Albert Einstein e Nathan Rosen.

“Sembra un’anatra, cammina come un’anatra, fa starnazzare come un’anatra. Quindi quello che possiamo dire a questo punto è – in base alle proprietà che stiamo vedendo, sembra un wormhole”, ha detto il fisico del Fermilab , il laboratorio statunitense di fisica delle particelle e acceleratori, ha affermato il coautore Joseph Lyken.

La fisica del Caltech Maria Spirobulu, coautrice della ricerca, l’ha descritta come avente le caratteristiche di un “piccolo wormhole” e ora spera di creare gradualmente “wormhole per adulti e per bambini”. Le dinamiche dei wormhole sono state osservate in un dispositivo quantistico di Google chiamato Sycamore Quantum Processor.

Gli esperti che non sono stati coinvolti nell’esperimento hanno avvertito che è importante notare che un wormhole fisico non è stato effettivamente creato, ma hanno notato possibilità future.

Daniel Harlow, fisico del MIT, ha detto al New York Times Il test si basa su una modellazione che può essere letta utilizzando carta e matita.

“Direi che non ci insegna nulla sulla gravità quantistica che non sappiamo già”, ha scritto Harlow. “D’altra parte, penso che sia eccitante come risultato tecnico, perché se non possiamo farlo (e finora non ci siamo riusciti), simulare le teorie davvero interessanti della gravità quantistica è decisamente fuori discussione. .”

Gli stessi autori dello studio hanno chiarito che gli scienziati sono molto lontani dall’inviare esseri umani o altre specie attraverso un simile portale.

“Ti dirò che empiricamente, per me, è molto, molto lontano. La gente viene da me e dice: ‘Puoi mettere il tuo cane in un wormhole?’ Quindi no”, ha detto Spiropulu ai giornalisti durante una videoconferenza. “… Questo è un grande salto.”

Liken ha aggiunto: “C’è una differenza tra ciò che è teoricamente possibile e ciò che è effettivamente possibile.

“Quindi non trattenere il fiato per aver mandato il tuo cane attraverso un wormhole. Ma devi iniziare da qualche parte. E penso che sia eccitante che siamo riusciti a mettere le mani su questo”.

Tali wormhole sono coerenti con la teoria della relatività generale di Einstein, che si concentra sulla gravità come una delle forze fondamentali dell’universo. Il termine “wormhole” è stato coniato dal fisico John Wheeler negli anni ’50.

“Queste idee esistono da molto tempo e sono idee molto potenti”, ha detto Licken. “Ma alla fine della giornata, siamo nella scienza sperimentale e abbiamo lottato per molto tempo per trovare un modo per esplorare queste idee in laboratorio. Ed è davvero eccitante. Non è solo, ‘Bene “, i wormhole sono fantastici. Si tratta di esaminare davvero i problemi più fondamentali del nostro universo in un ambiente di laboratorio. ” Un modo.

Con Reuters

READ  Imballatori vs. Punteggio Vikings: aggiornamenti in tempo reale, statistiche di gioco, punti salienti, analisi per il matchup NFC North

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.