Buffalo, New York, i funzionari devono affrontare domande sulla pianificazione e la risposta alle tempeste



Cnn

Mentre le autorità di Buffalo, New York, continuano a dare seguito a centinaia di richieste di aiuto Storica bufera di neve nel fine settimana – una “missione estrema e raccapricciante” che ha rivelato cadaveri nelle auto e sul ghiaccio – i funzionari devono affrontare domande difficili sulla loro gestione dei prodotti della tempesta e sulla risposta al disastro.

Il bilancio delle vittime è salito a 37 nella contea di Erie di New York, dove hanno detto i funzionari, mentre 25 persone sono morte in 11 stati degli Stati Uniti mentre la tempesta invernale ha attraversato gran parte del paese, con la maggior parte dei morti a causa di incidenti stradali o freddo estremo.

A Buffalo, duramente colpita, un divieto di circolazione di sei giorni è stato revocato all’inizio di giovedì con la riapertura del municipio, dei negozi di alimentari e di altri servizi essenziali. Il sindaco Byron Brown ha affermato che la maggior parte delle strade era percorribile mercoledì sera dopo che centinaia di attrezzature hanno arato e trasportato la neve quel giorno.

“Abbiamo ancora molta strada da fare, ma abbiamo fatto molta strada in due giorni”, ha detto.

Tuttavia, i residenti potrebbero avere un altro mal di testa meteorologico: inondazioni “minori / fastidiose” previste: per sabato sono previste forti nevicate e pioggia, ha detto il National Weather Service, allagando scantinati e torrenti straripanti. Il governatore Cathy Hochul ha detto che pompe e sacchi di sabbia erano pronti e che la contea aveva abbastanza rifornimenti e personale per far fronte all’inondazione, ha detto il capo dei servizi di emergenza.

L’aumento delle temperature nella seconda città più popolosa di New York potrebbe portare alla luce altre vittime della tempesta, ha detto il commissario di polizia Joseph Gramaglia, aggiungendo che le autorità saranno di nuovo fuori giovedì per cercare corpi non scoperti a Buffalo, dove sono stati segnalati. Anche le unità della Guardia Nazionale di New York pattugliano la città.

“È un lavoro duro e brutale quello che devono fare”, ha detto Gramaglia, aggiungendo che la sua forza ha completato 1.100 controlli sociali retrodatati e follow-up delle chiamate ai servizi di emergenza sanitaria. “Hanno recuperato una quantità significativa di corpi, è stato orribile”.

“Le storie sono strazianti, strazianti”, ha dichiarato Mark Polancarz, dirigente della contea di Erie. sono tra i morti Collaboratrice domestica anzianaPresto sarà nuovo papà e Una nonna il cui corpo Uno sconosciuto si è mosso, “affinché non nevichi più”.

Tra questi e altri resoconti devastanti, mercoledì sono sorte domande sulla tempistica del divieto di guida della contea di Erie: composto alle 9:30 di venerdì – e se i funzionari avevano precedentemente discusso di offrirlo.

I leader hanno iniziato a parlare del divieto giovedì scorso e Polancarz ha affermato che una grande fascia di neve non avrebbe raggiunto la contea di Erie fino alle 10 del giorno successivo. I funzionari non vogliono imporre un coprifuoco prima delle 7 del mattino, così i lavoratori del terzo turno possono tornare a casa prima che le temperature scendano sotto lo zero, ha detto.

Il freddo è stato impostato “drammaticamente”. “La neve è letteralmente diventata pioggia, neve, neve in cinque minuti.”

Poi, intorno alle 10 di venerdì, dopo che è stato imposto il coprifuoco, sono arrivate le condizioni di evacuazione dei bianchi, ha detto.

“L’abbiamo fatto (imposto il divieto) al momento giusto”, ha detto martedì Pollancarz a “The Situation Room” della CNN. “È abbastanza ovvio che alcune delle persone che sono morte in seguito sono morte; non importa a che ora è stato imposto il divieto di viaggio.

“Possiamo ripensarci ora e dire: ‘Sì, forse avremmo dovuto farlo un’ora o due prima.’

Mercoledì Pollancarz ha criticato la gestione da parte del sindaco di Buffalo degli sforzi di pulizia dalla tempesta, affermando che Brown non si è impegnato in chiamate di coordinamento quotidiane con altri comuni e che la città è stata lenta a riaprire.

“Non mi interessano quei commenti”, ha detto Brown alla CNN. “La mia preoccupazione è per i residenti di Buffalo.”

Gramaglia ha detto mercoledì che 10 persone sono state arrestate a Buffalo in relazione a una sospetta rapina da tempesta invernale. Nel complesso, però, ha osservato, la risposta della comunità a questa tormenta mortale è stata tipica di quella che lui chiama una città di buoni vicini.

Storie commoventi di amicizia includono il proprietario di un barbiere che apre le sedie durante la notte a persone stanche della tempesta, una donna che prende uno sconosciuto per scaldargli le mani gelide e un paio di doule che trovano online per aiutare una coppia bloccata dalla neve a partorire la loro nuova bambina. .

Negli Stati Uniti si sta preparando una tempesta invernale Viaggio di vacanza Kumurinar, causando un dolore indicibile a coloro che hanno perso parenti e amici a causa di interruzioni di corrente. Sono stati registrati sessantadue decessi legati alla tempesta: 38 a New York, nove in Ohio, tre ciascuno in Kansas e Kentucky, due ciascuno in Colorado e South Carolina e uno ciascuno in Missouri, New Hampshire, Tennessee, Vermont e Wisconsin. .

Nessun posto ha visto più morti della contea di Erie.

Il futuro padre Abdul Sharibu, 26 anni, era andato sabato mattina a fare provviste a una famiglia che aveva chiesto il suo aiuto, ha detto alla CNN suo cugino Alli Sharibu. Sua moglie – che era a pochi giorni dal parto – si è svegliata quella sera e ha scoperto che era scomparso.

Allie Sharibu, che ha identificato il corpo del suo parente in ospedale la mattina dopo, ha detto che la famiglia ha ricevuto una telefonata sull’uomo che si stava precipitando all’ospedale pediatrico dopo aver condiviso la sua foto su Facebook. Ha detto che erano rifugiati dal Congo che si sono reinsediati negli Stati Uniti nel 2017 dopo circa cinque anni in un campo profughi del Burundi.

Monica AlessandroIl 52enne ha lasciato la casa perché le sue condizioni stavano peggiorando e ha detto che sarebbe tornato presto, ha detto sua figlia Casey McCarron. Quando non è tornata due ore dopo, Macaron ha chiesto se qualcuno avesse visto sua madre sulla pagina Facebook di Buffalo Blizzard.

Pochi minuti dopo, uno sconosciuto le ha inviato un messaggio e le ha chiesto di chiamare, ha detto McCarron. “Ha subito iniziato a piangere”, ha detto. “Anche lui era bloccato, e stava camminando per strada e l’ha vista nella neve. Così, l’ha presa in braccio e l’ha messa sotto il tendone… in modo che non nevicasse più dentro.”

“I suoi nipoti stavano aspettando che tornasse a casa”, ha aggiunto. “Stavamo aspettando che tornasse a casa.”

Collaboratrice domestica anziana Andalo Taylor, 22 anni, È rimasta intrappolata nella sua auto a Buffalo durante il fine settimana di vacanza, secondo i parenti che hanno pubblicato la sua posizione su una pagina Facebook personale legata alla tempesta quando non è stata possibile raggiungerla. Un uomo ha chiamato per dire di averla trovata senza polso, ha detto sua sorella.

Il corpo della madre di due figli Melissa Morrison, 46 anni, è stato trovato nella neve vicino a un caffè di Tim Hortons, ha detto sua madre, Linda Addeo, vicino al negozio vicino alla casa di Morrison. L’ufficio del medico legale martedì ha confermato alla sua famiglia che il corpo era di Morrison, ha detto Addeo.

Il baldacchino di una stazione di servizio è crollato su Niagara Street, nel centro di Buffalo, mercoledì.

Insieme all’orrore e al dolore, sono emerse anche storie luminose di umanità.

“Nella tipica moda della Città del buon vicinato, le persone si sono riunite – si sono aiutate a vicenda”, ha detto mercoledì il sindaco di Buffalo Brown. “I vicini aiutano i vicini. Gli amici hanno aiutato gli amici ei membri di questa comunità hanno aiutato persone che non avevano mai incontrato prima.

Quando i servizi di emergenza sono stati ripristinati, la Guardia nazionale di New York ha effettuato almeno 86 soccorsi, incluso il trasporto di una donna in ospedale poco prima del parto, ha detto la forza.

Il proprietario di un barbiere di Buffalo ha aperto il suo negozio per riparare le persone dalla tempesta. “Molte persone hanno dormito sulle poltrone da barbiere, molte persone hanno messo insieme le sedie”, ha detto Craig Elston. “Stavo pensando di tenere le persone al caldo. È davvero così semplice.”

Sha'Kyra Actri aiuta un uomo bloccato nella neve a Buffalo.

Durante Sha’Kyra Aughtry Alla vigilia di Natale Buffalo guarda fuori dalla finestra per trovare un uomo di ghiaccio Chiamato aiuto, è venuta a lavorare. Dopo aver portato il suo fidanzato Joe White, 64 anni, in casa, Actry ha sciolto il ghiaccio dalle sue mani rosse e piene di vesciche con un asciugacapelli, ha detto. Quando nessuno ha risposto alla sua chiamata al 911, il suo appello su Facebook ha portato i buoni samaritani con le palle di neve, quindi Actry è stata in grado di portare White all’ospedale.

Anche i social media sono stati utili da allora Erica Thomas è entrata in travaglio due giorni prima di Natale La neve si è accumulata a metà della sua porta di casa a Buffalo, intrappolando lei e suo marito. Il futuro papà Daven Thomas ha chiamato i servizi di emergenza sanitaria, ma, ha appreso in seguito, i primi soccorritori non sono riusciti a raggiungerli, ha detto alla CNN.

Un post su un gruppo Facebook di Buffalo ha contattato la doula di cinque anni Raymonda Reynolds, che ha avuto una videochiamata con la doula e l’infermiera Eva Blackburn per guidare la coppia attraverso il parto e il taglio del cordone ombelicale.

“Abbiamo iniziato a urlare come un touchdown dei Buffalo Bills”, ha detto Reynolds, descrivendo il momento in cui è nata la ragazza. “È la cosa più bella di cui abbia mai fatto parte.”

READ  Trevor Nova risponde a Kanye West, account Instagram sospeso dopo che il rapper lo ha definito razzista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.