Almeno 19 persone sono rimaste uccise quando un aereo passeggeri si è schiantato sul lago Vittoria in Tanzania

  • L’aereo ha tentato di atterrare in un vicino aeroporto
  • I soccorritori in barca si sono precipitati a salvare i passeggeri bloccati
  • Incidente si è verificato in mezzo a tempesta, pioggia battente – Trasmissione

DAR ES SALAAM, 6 nov (Reuters) – Almeno 19 persone sono rimaste uccise quando un aereo passeggeri si è schiantato domenica sul lago Vittoria in Tanzania mentre tentava di atterrare in un aeroporto vicino, hanno riferito il primo ministro e una compagnia aerea.

Il volo PW494, operato da Precision Air, ha colpito l’acqua durante tempeste e forti piogge, ha affermato la Tanzania Broadcasting Corporation (TBC) gestita dallo stato.

Funzionari locali hanno detto che i soccorritori su barche si sono precipitati sul relitto quasi completamente sommerso e hanno tirato fuori i passeggeri intrappolati.

“Tutti i tanzaniani si uniscono a voi nel piangere queste 19 persone… che hanno perso la vita”, ha detto il primo ministro Kassim Majaliwa ai giornalisti nella città lacustre di Bukoba, vicino al luogo dell’incidente.

Gli investigatori stanno indagando sull’accaduto, ha detto.

L’aereo è decollato dalla capitale commerciale Dar es Salaam alle 8:53 (0553 GMT) ed è “atterrato” mentre si avvicinava all’aeroporto di Bukoba, ha dichiarato la Precision Air, la più grande compagnia aerea privata della Tanzania.

La compagnia aerea ha aggiunto che a bordo c’erano 39 passeggeri e quattro membri dell’equipaggio, incluso un neonato. Inizialmente si diceva che 26 delle 43 persone a bordo erano state salvate, ma in seguito i servizi di emergenza sulla scena hanno detto che 24 erano sopravvissute.

Un testimone ha detto a TBC di aver visto l’aereo volare in modo irregolare, mentre si avvicinava all’aeroporto, ha svoltato verso l’aeroporto ma l’ha mancato ed è andato nel lago.

READ  I futures su azioni sono scivolati dopo una sessione volatile a seguito dell'ultimo aumento dei tassi della banca centrale

Video e immagini sui social media hanno mostrato l’aereo completamente sommerso, con solo la coda verde e marrone visibile sopra le acque del Lago Vittoria, il lago più grande dell’Africa.

I filmati dell’emittente e degli astanti hanno mostrato decine di residenti in piedi sulla riva e altri che si tuffavano nell’acqua bassa per avvicinare l’aereo alla riva con le corde.

Entrambi i piloti sono sopravvissuti all’incidente e stavano comunicando con i soccorritori dalla cabina di pilotaggio prima di riferire che la loro fornitura di ossigeno stava per esaurirsi, ha detto a Reuters Albert Salamila, amministratore delegato della regione di Kagera in Tanzania. Erano morti quando i soccorritori li hanno raggiunti, ma due assistenti di volo sono sopravvissuti, ha detto.

Precision Air ha identificato l’aereo come un ATR42-500. Il produttore franco-italiano ATR non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Introdotto per la prima volta quasi 40 anni fa, l’ATR42 è il più piccolo dei due turboelica a corto raggio prodotti dalla joint venture di Airbus ATR. (AIR.PA) E Leonardo (LDOF.MI). L’ultimo incidente è avvenuto nel 2017, secondo Aviation-safety.net, un database di sicurezza.

“Precision Air porge le sue più sentite condoglianze alle famiglie e agli amici dei passeggeri e dell’equipaggio coinvolti in questo tragico incidente”, ha affermato la compagnia aerea. “L’azienda cercherà di fornire loro le informazioni di cui hanno bisogno e il supporto di cui hanno bisogno in questo momento difficile”.

Il presidente della Tanzania Samia Suluhu Hassan ha chiesto la pace.

“Sono rattristato di sapere dello schianto di un volo Precision Air”, ha twittato. “Rimaniamo calmi in questo momento mentre i soccorritori continuano il lavoro di soccorso e allo stesso tempo preghiamo Dio di aiutarci”.

READ  Un messaggio razzista inviato agli iPhone tramite Apple News da un sito hackerato di Fast Company

Reportage aggiuntivo di Duncan Miriri a Nairobi e Tim Heber a Parigi Scrittura di Elias Priaparema Montaggio di Alexandra Javis, William McLean, Helen Popper, Andrew Heavens e Barbara Lewis

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.